La Perla
LA STORIA DI LA PERLA

La matrice artigianale, il know how del corpo femminile, il mix di innovazione e tradizione, l’identità italiana. Questi valori sono i cromosomi del DNA La Perla, l’eredità più autentica della fondatrice Ada Masotti. E oggi rappresentano la filosofia di questa azienda italiana conosciuta a livello internazionale per le sue collezioni di lingerie e beachwear che hanno acceso il desiderio ed esaltato la bellezza di migliaia di donne. L’essenza dello stile La Perla è creata da mani che possiedono una sapienza antica e allo stesso tempo sempre nuova. Unica e preziosa. Come un gesto d’amore.
http://www.laperla.com/corporate/wp-content/uploads/2013/10/history1.jpghttp://www.laperla.com/corporate/wp-content/uploads/2013/10/history2.jpghttp://www.laperla.com/corporate/wp-content/uploads/2013/10/history3.jpghttp://www.laperla.com/corporate/wp-content/uploads/2013/10/history4.jpghttp://www.laperla.com/corporate/wp-content/uploads/2013/10/history5.jpghttp://www.laperla.com/corporate/wp-content/uploads/2013/10/history6.jpg
2014

Per opera dell’architetto Roberto Baciocchi, che ha realizzato anche gli interni dei negozi Miu Miu e Prada, La Perla lancia un concept store dal design innovativo. Il progetto trae ispirazione dalla grande architettura italiana e prevede l’uso di materiali trasparenti, la scelta di gradazioni di colore ultra femminili e una cura particolare dell’illuminazione. Oltre a nuovi punti vendita, questo nuovo modo di concepire i propri negozi interesserà le 150 boutique La Perla più prestigiose al mondo, in capitali di rilievo quali Milano, Londra, New York, Parigi, Hong Kong.

 

2013

Da giugno 2013, l’azienda fa parte della holding Pacific Global Management, tra le cui società annovera anche Elite World and Gold Typhoon, due reti mondiali del mondo della moda e della musica.

2011

Con il progetto ShapeCouture, La Perla riconferma la propria presenza nel mondo della corsetteria con lo stile che la contraddistingue: linee sartoriali, inserti di tulle ed intagli rifiniti ad arte.

2007

La Perla ritorna con il Cage Bustier indossato da Victoria Beckham nel video di riunione delle Spice Girls “Headlines”.

2004

In occasione del suo 50° anniversario, La Perla ha presentato una collezione Limited Edition caratterizzata da un sottilissimo pizzo Valencienne realizzato in esclusiva per La Perla su telai di Calais originali dell’Ottocento.

2003

Per interpretare la tendenza delle “trasgressioni chic”, La Perla ha dato vita a La Perla Black Label, una linea di lingerie particolarmente sensuale ed elegante fatta di elementi intriganti e dettagli straordinari.

2001

È stato il momento dell’innovativo reggiseno “Brassiere-Bretelle”, indossato da Rebecca Romijn-Stamos nel film “Femme Fatale” di Brian de Palma.

1997

Il fotografo italiano Marino Parisotto pubblicò “Senso”, un volume fotografico i cui scatti sono stati in parte esposti presso la galleria Serpentine di Londra e in altre importanti capitali della moda.

1994

Seguendo la tendenza “minimalista” dell’epoca, La Perla presentò sul mercato Sculpture, un reggiseno in grado di esaltare con naturalezza la silhouette femminile. Da qui nacque un nuovo tipo di lingerie dalla linea essenziale e sartoriale.

1991

L’azienda iniziò la vendita al dettaglio con le boutique La Perla che, situate nel cuore pulsante delle capitali internazionali della moda, diventarono presto ambasciatrici del sogno La Perla nel mondo.

1990

Si iniziò ad adottare un nuovo stile fotografico per la comunicazione La Perla: per mettere in evidenza la spettacolarità dell’immagine femminile, i servizi fotografici venivano ora ambientati in location alla moda, abbinando la lingerie ad accessori quali scarpe, gioielli, giacche e cappelli. Questa nuova scelta stilistica dimostrò che l’abbigliamento intimo stava ormai entrando a far parte del mondo della moda.

1986

Come essenza dello stile lussuoso e seducente di La Perla, nacque La Perla Parfum, la prima fragranza La Perla. A realizzarne la bottiglia, la cui forma sinuosa evoca il corpo di una donna, fu il noto designer Pierre Dinand.

1983

La Perla lanciò il primo body a spalla larga di pizzo elasticizzato, antesignano dei body “sottogiacca” con cui venne introdotta una nuova idea di lingerie concepita per essere mostrata.

1970

Caratterizzata da figure più longilinee e gambe scoperte, la moda degli anni ’70 vide l’abbigliamento intimo orientarsi verso uno stile raffinato ed estremamente naturale. Oltre ad essere molto femminile, la lingerie proposta da Ada Masotti si contraddistingueva per lo stile spensierato e non impegnativo.

1965

La Perla fece il suo ingresso nella moda mare, dando espressione ad un’estetica affascinante e a una ricerca continua di nuove linee.

1960

Nei leggendari anni ’60, la moda diventò colorata, sexy e anticonformista. Sulla scia di tali cambiamenti, Ada Masotti propose un abbigliamento intimo che si rifaceva alle tendenze più in voga in quel periodo.

1954

Ada Masotti, maestra nell’arte della corsetteria secondo la tradizionale manifattura italiana, aprì un atelier di lingerie a Bologna. Il nome “La Perla” le venne ispirato da una valigetta bordata di velluto rosso nella quale presentava le sue creazioni come fossero gioielli.